Enneagramma e SAT

obj-EnneaL’origine del termine “Enneagramma” si perde nella notte dei tempi….

è un simbolo antico che rappresenta graficamente le fasi che caratterizzano l’evoluzione ed il  compimento di ogni evento.  Il termine deriva dal greco ennea e gramma cioè nove segni.

Attualmente rappresenta  un complesso e potente strumento di conoscenza di se stessi. Utilizzato nella  terapia permette una profonda conoscenza della personalità, cioè degli aspetti caratteriali che compongono l’identità di ogni persona.
Utilizzato come mappa della psiche, differenzia nove tipi di personalità e il complesso rapporto tra loro.

La Psicologia spiega la personalità come l’insieme di caratteristiche sufficientemente stabili, di tratti che rendono le persone uniche.  Rappresenta il nostro modo di vedere il mondo, di reagire ad esso. Quindi non è un insieme confuso di tendenze ma è una serie di preferenze che si strutturano nel tempo dandoci la sensazione di una certa nostra coerenza.
Non rappresenta  un insieme confuso di tendenze ma è una serie di preferenze che si strutturano nel tempo dandoci la sensazione di una certa nostra coerenza.
La personalità è il nostro modo di stare al mondo, di reagire ad esso. Quello, in parte, a cui ci stiamo riferendo quando diciamo “Io”.
Applicato alla personalità l’Enneagramma   è stato diffuso grazie all’opera del prof. Claudio Naranjo che, agli inizi degli anni  Settanta, lo ha integrato con le attuali conoscenze della psichiatria contemporanea e lo ha sviluppato come mappa per la conoscenza degli aspetti caratteriali che compongono l’identità di ogni persona.  A lui si deve una accurata descrizione dei caratteri e l’elaborazione del modello psicologico che si fonda sull’idea di una falsa personalità, sviluppata in età precoce come struttura difensiva, come protezione  dalle dolorose pressioni e frustrazioni che la famiglia e l’ambiente sociale esercitano su noi.
Quindi l’Enneagramma diviene uno strumento  per approfondire il funzionamento della personalità e della sua trasformazione.
Il modello aiuta nella auto-osservazione e nel processo di trasformazione interiore e descrive nove fondamentali tipologie di carattere detti enneatipi.

La finalità dello strumento  è quella di ampliare la consapevolezza della persona, la capacità di  sviluppare comportamenti integrati e dispiegare il potenziale evolutivo che era rimasto compresso e bloccato.
Anche se superficialmente l’Enneagramma può essere inteso come una semplificazione e una riduttiva classificazione degli esseri umani in poche tipologie esso è molto di più.
Si tratta di un modello dinamico che collega e contestualizza molte dinamiche contrastanti dentro la persona, di una mappa efficace, da non confondere mai con il territorio che descrive.
Solo approfondendo le caratteristiche e le specificità cognitive, emozionali e comportamentali di ognuno l’Enneagramma indica un lavoro di trasformazione interiore e  alimenta la profonda  intuizione sul proprio potenziale e sull’unicità dell’essere umano.

La profondità di questo sistema risiede nel considerare la personalità solo una parte della identità della persona, così che gli automatismi, le dinamiche disfunzionali che bloccano od ostacolano la nostra vita   sono viste come potenziali porte su stati di coscienza più alti, soddisfacenti e liberi. Come se, quindi, la personalità fosse un momento di transizione verso una coscienza più ampia in cui tutto il potenziale umano si manifesta.
Approfondendo le caratteristiche e le specificità cognitive, emozionali e comportamentali di ognuno l’Enneagramma indica un lavoro di trasformazione interiore che mira al potenziamento dell’unicità dell’essere umano.

Nella terapia costituisce un efficace strumento di supporto al  processo terapeutico.

Annunci